seminari corsi meteorologia
Convective and Volcanic Clouds (CVC) Training School 2024

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) ed il Monitoring Earth’s Evolution and Tectonics hanno annunciato l’apertura per le iscrizioni alla nona Traning School CVC: Convective and Volcanic Clouds.

Lo scopo della Scuola è quello di formare studenti con interessi di ricerca primaria in:

  • Tecniche per rilevare, monitorare e modellare nubi convettive e vulcaniche
  • Strumenti all’avanguardia e missioni satellitari (presenti e future)
  • Sistemi di allarme rapido e sicurezza aerea a sostegno dei decisori politici

La scuola si terrà a Nicolosi, in Sicilia, dal 5 al 13 Ottobre 2024. Vi lasciamo, qui sotto, un abstract del progetto ed il sito ufficiale per maggiori informazioni.

The purpose of the School is to train students with outstanding research interest in the techniques allowing to detect, monitor, and model convective and volcanic clouds, to gain knowledge of the instruments and satellite missions (present and future) and to be able to support such kind of studies. The double aim is to create a school managed by young scientists already well established and recognized in their respective fields for young scientists willing to reinforce or develop their knowledge on atmospheric extreme events detection and monitoring for supporting policy makers, early warning systems and aviation safety.

The extreme atmospheric event cloud detection is a high multidisciplinary and challenging topic since the same techniques and instruments can be used for meteorology, volcanic monitoring, atmospheric physics and climate purposes. Within all these fields there are still many unsolved issues making this school fundamental for creating a new generation of scientists able to use the synergy of several different instruments and techniques. The air transportation became fundamental in the last decades for the World economy and social life, and volcanic or convective events can affect the regular management and operation creating large economic losses. This training school will support creating a new generation of scientists specialized on monitoring and detection of atmospheric extreme events supporting the safety of the citizens. Most of the young researchers are usually focused in a single subject (e.g. convection or volcanic eruption) and they are not in touch with final users to get their feedbacks, this school will be the occasion for broadening their horizons and for creating useful connections. We expect scientists and final users (such as pilots or early warning system technicians) meet during this course for discussing about common goals and for learning each other how to improve their work toward a proficient collaboration.

CVC Training School 2024

opportunità di lavoro
Opportunità di lavoro presso l’Osservatorio Astrofisico di Arcetri

L’INAF – Osservatorio Astrofisico di Arcetri nel Comune di Firenze ha pubblicato l’offerta per un assegno Post-Doc biennale per il seguente progetto: “Previsione della turbolenza ottica per l’astronomia da terra e la comunicazione nello spazio libero nel visibile”.

Responsabile scientifico e referente è la Dott.ssa Elena Masciadri (elena.masciadri@inaf.it).

La data di scadenza per le candidature è fissata al 31 gennaio 2024

Per maggiori dettagli sul bando e sull’invio delle candidature, vi lasciamo qui sotto i link in italiano e in inglese dove poter consultare tutti i dettagli in merito:

https://sites.google.com/inaf.it/optical-turbulence-group/jobs

https://www.arcetri.inaf.it/articoli/gare-e-concorsi/concorsi/assegno-di-ricerca-post-dottorato-dal-titolo-optical-turbulence-forecast-dd108-2023

opportunità di lavoro
UPDATE: Ricerca collaboratore tecnico-scientifico progetto “DIECI E LODE”

AISAM, Associazione Italiana di Scienze dell’Atmosfera e Meteorologia, è alla ricerca di un collaboratore tecnico-scientifico per il progetto “Dieci e lode“: Dati climaticI delle Ex Colonie Italiane E LOro DigitalizzazionE. Esso consiste nel recupero e digitalizzazione delle schede manoscritte contenenti i dati climatici delle ex colonie italiane (come per esempio Eritrea, Somalia, Etiopia, Libia, Dodecaneso, Albania ed eventuali altre) conservate presso l’archivio storico meteorologico e la biblioteca della meteorologia italiana del CREA-AA di Roma.

L’associazione AISAM è alla ricerca di una figura di collaboratore tecnico-scientifico che dovrà supportare l’inquadramento del contesto in cui sono state raccolte le osservazioni meteorologiche e l’organizzazione del materiale digitalizzato per pubblicazioni open access, analisi dei dati, diffusione dei risultati su sito web dedicato, presentazioni a convegni ed altri eventi, stesura di articoli scientifici da pubblicare su riviste internazionali.

Si chiede di inviare il proprio curriculum vitae comprensivo di tutti i recapiti e liberatoria privacy all’indirizzo diecielode@aisam.eu preferibilmente entro il 15 febbraio 2024. Le domande prese in considerazione verranno valutate e i candidati/le candidate ritenuti/e idonei/e potranno venire invitati/e ad un colloquio mediante connessione da remoto.

Per maggiori informazioni, vi lasciamo alla lettura del documento con il bando del progetto

Per maggiori dettagli, consultate il sito: https://aisam.eu/progetti/10-e-lode/

notizie aisam
Presentazione del “Premio Marzano – Gutta Aurea”

In memoria del professore Frank Silvio Marzano, docente e già membro del consiglio direttivo AISAM, portiamo all’attenzione del nostro blog la presentazione del “Premio Marzano – Gutta Aurea”. Frank, ricordiamo, è stato tra i fondatori del Centro di Eccellenza sul Telesensing of Environment and Model Prediction of Severe eventi Severe (CETEMPS) dell’Università dell’Aquila, che ha diretto per nove anni. Come professore di Antenne, Radio Propagation e Radar Meteorology presso le Università Italiane di Sapienza e L’Aquila, Frank dedicò la sua vita allo studio della propagazione elettromagnetica a microonde e del telerilevamento atmosferico ed è stato molto ammirato dai suoi studenti.

Dopo la sua morte, divenne evidente che la sua eredità dovesse essere onorata con attività filantropiche. La sua famiglia ha fondato l’Associazione Prof. Frank Silvio Marzano Per Aspera Ad Astra (fsm-adastra), che in meno di un anno ha finanziato iniziative notevoli, come un premio per la migliore tesi di master perseguito presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione, Elettronica e Telecomunicazioni (DIET) della Sapienza Università di Roma, e una borsa di studio per il Master in Scienze atmosferiche e tecnologia per la meteorologia e il clima (LMAST), un programma congiunto MSc tra l’Università Sapienza di Roma e l’Università dell’Aquila. Al culmine di queste iniziative, l’Associazione fsm-adastra ha lanciato il Premio Marzano, un riconoscimento che mira a riconoscere i contributi eccezionali da parte di individui in telerilevamento, scienze atmosferiche, meteorologia e telecomunicazioni. Il Premio Marzano è chiamato “Gutta Aurea”, goccia d’oro in latino, per riconoscere contemporaneamente la passione di Frank per la cultura classica e il telerilevamento di cloud/precipitazione, senza dubbio il suo più importante contributo scientifico.

Per maggiori dettagli su questa iniziativa, vi rimandiamo al link ufficiale sottostante:

https://link.springer.com/article/10.1007/s42865-023-00063-6

opportunità di lavoro
Opportunità di lavoro presso ARPAL

ARPAL segnala la pubblicazione del bando, dalla durata di un anno, presso la propria sede, per l’assunzione di un’unità di personale avente profilo tecnico di esperto di qualità dell’aria e fisica dell’atmosfera.

La domanda di ammissione alla procedura deve essere presentata, unicamente in via telematica, tramite il “Portale Unico del Reclutamento”, raggiungibile al link www.InPA.gov.it , entro e non oltre il 25 gennaio 2024, pena esclusione dalla selezione.

Per maggiori dettagli, vi lasciamo il link al bando: https://arpaliguria.portaleamministrazionetrasparente.it/archivio22_bandi-di-concorso_0_18021_806_1.html

e il PDF con allegate tutte le informazioni dell’assegno.

https://arpaliguria.portaleamministrazionetrasparente.it/archiviofile/arpaliguria/Concorsi/avviso%20td%20saturn.png

seminari corsi meteorologia
Environmental Meteorology Seminar – C. Mazzoleni

Per la serie dei seminari di meteorologia ambientale dell’Università di Trento, Giovedì 23 novembre alle ore 14:30 il dott. Claudio Mazzoleni, docente di Atmospheric Sciences Program della Michigan Technological University terrà il seminario dal titolo: Light Absorbing Aerosols: Properties, Measurements, and Effects on Climate.

Il seminario si svolgerà in presenza presso la lecture room 1P (1st floor) – DICAM – dell’Università di Trento in Via Mesiano 77 oppure in streaming online al seguente link ZOOM: https://unitn.zoom.us/j/86983071443 (Meeting ID: 869 8307 1443, Passcode: 482285)

Vi riportiamo un abstract del seminario e la biografia del docente Claudio Mazzoleni

Abstract
Atmospheric particles are incredibly diverse in terms of their physical and chemical properties. We typically refer to the suspension of these particles in the atmosphere as “aerosols”. The physical and chemical properties of aerosols determine their lifecycle and climatic and air quality impacts. These properties include particle size, chemical composition, and affinity for water, which determines their ability to interact with water vapor and clouds. Additionally, when looking under an electron microscope, one sees that these particles have very different shapes, and several components can mix with different geometrical structures. These additional geometrical and topological properties also affect how the particles transform in the atmosphere, and how they interact with solar radiation and clouds. Eventually, these interactions determine their optical properties and finally their warming or cooling potentials. In this seminar, I will talk about a particular category of atmospheric particles, namely, light-absorbing aerosols. These particles in addition to scattering the solar radiation also absorb it. I will also discuss how one can measure some of the properties of these particles and the associated challenges. I will conclude my talk by providing a brief overview of our atmospheric sciences program and some of the current research fields at Michigan Technological University.

Bio
Claudio Mazzoleni is a Professor in the Physics Department and the Atmospheric Sciences Program at Michigan Technological University, where he started his academic career in 2008. He earned a Laurea in Physics in 1995 at the University of Trento, Italy, and a Ph.D. in Atmospheric Sciences in 2003 at the Desert Research Institute of Reno, NV. He was a post-doc at the Los Alamos National Laboratory from 2005 to 2008. He is currently on sabbatical leave in Europe. His research focuses on the study of atmospheric particles with an emphasis on their optical and morphological properties.